Visita fiscale, Ticket sanitario, Pensione, Rdc, Multe, Bollo auto, Congedo legge 104, TFR, le novità della giornata

Rassegna stampa oggi 18 luglio 2019 sulle novità della giornata: Visita fiscale, Ticket sanitario, Pensione, Rdc, multe, bollo auto, congedo legge 104, TFR.

Rassegna stampa di oggi 18 luglio 2019 su: visita fiscale e fasce di reperibilità; esenzione ticket sanitario per reddito e patologia; novità su multe e codice della strada; pensione anticipata con assegno basso; reddito di cittadinanza e modulo di rinuncia; bollo auto e pagamento rateizzato; congedo legge 151 e congedo per cure; anticipo TFS o TFR (agevolazioni e costi). 

Visita fiscale ed esonero fasce di reperibilità

Visita fiscale e fasce di reperibilità, sono tre i casi di esonero delle fasce di reperibilità previste dall’Inps ed esattamente: 1) lavoratori affetti da patologie gravi che richiedono terapie salvavita; 2) per causa di servizio riconosciuta che abbia dato luogo all’ascrivibilità della menomazione unica o plurima alle prime tre categorie della Tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1981, n. 834, ovvero a patologie rientranti nella Tabella E del medesimo decreto; 3) lavoratori affetti da stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta, pari o superiore al 67%.

È possibile leggere tutte le informazioni qui: Visita fiscale e fasce di reperibilità: tre i casi di esonero per i dipendenti pubblici

Esenzione ticket sanitario per reddito e patologie

L’esenzione ticket 2019 è possibile ottenerli per due requisiti: patologia e per reddito. I cittadini disagiati economicamente o con patologie gravi non pagano il costo del ticket sanitario che si deve pagare per effettuare prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e visite specialistiche. Ecco la guida completa: Esenzione ticket 2019: come ottenerlo in base al reddito e patologie

Multe stradali cosa cambia con il nuovo codice della strada

La riforma del codice della strada prevede ricorsi più convenienti, multe a strascico con le telecamere più difficili e abolizione dell’obbligo di esibire patente e libretto. Fino ad oggi il Codice della strada prevede che al momento in cui chi ha presentato ricorso al Prefetto per una multa e veda questa rigettata deve pagare la sanzione raddoppiata. Ma quali novità subiranno le multe? La risposta in quest’articolo: Multe stradali: con il nuovo codice conviene fare ricorso, le novità

Pensione anticipata e assegno basso

La pensione anticipata per le donne è una misura che anche per il 2019 è stata prorogata nel decreto legge n. 4/2019. I requisiti previsti sono: 35 anni di contributi e 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti e 59 anni di età per le lavoratrici autonome, entrambi i requisiti dovranno essere maturati al 31 dicembre 2018. L’Opzione donna è una pensione a tutti gli effetti e una volta liquidata non è possibile tornare più indietro. La notizia completa qui: Pensione anticipata se l’assegno è troppo basso è possibile fare qualcosa?

Reddito di cittadinanza: il modulo di rinuncia

L’Inps mette a disposizione un modulo per la rinuncia al Reddito di Cittadinanza con la conseguenza disattivazione della carta RdC e la perdita degli importi residui. Chi percepisce il Reddito di Cittadinanza può rinunciare all’ammortizzatore sociale presentando all’Inps l’apposito modulo: Reddito di Cittadinanza: il modulo per la rinuncia. Ecco le novità dall’Inps 

Bollo auto e pagamento rateizzato

La tassa automobilistica è un tributo annuale e non prevede la rateizzazione dell’importo, va pagato interamente alla scadenza. È possibile anche pagarlo in ritardo applicando la moratoria in base ai giorni di ritardo.

Bollo auto non pagato, è possibile pagare a rate?

Congedo straordinario con legge 104

Il congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con handicap grave, ha requisiti stringenti e uno di questi è la convivenza con il familiare d’assistere in possesso dell’handicap grave in base alla legge 104 art. 3 comma 3. La normativa chiarisce che questo requisito si intende soddisfatto anche con la dimora temporanea quando il lavoratore è il familiare con handicap grave, abitano in due Comuni diversi. Inoltre, è possibile superare il requisito di convivenza con la coabitazione. È possibile leggere qui la notizia completa: Congedo con legge 104, abitante nello stesso Comune senza convivenza

Congedo per cure di 30 giorni retribuiti

Questo congedo deve essere accordato dal datore di lavoro a seguito espressa domanda del lavoratore interessato, alla domanda dovrà essere allegata documentazione del medico convenzionato con il SSN, dalle quale risulti la necessità delle cure per la patologia invalidante riconosciuta. 

Congedo per cure retribuito legge 104, la documentazione specifica

Anticipo TFR/TFS quali sono i costi da sostenere?

L’anticipo TFS con un tetto di 45.000 euro, prevede un tasso di interesse annuo a carico del soggetto finanziario comprensivo di eventuali oneri, che non potrà essere superiore al valore massimo dell’indice generale del Rendistato, pubblicato dalla Banca d’Italia con cadenza mensile, aumentato di 30 centesimi.

L’anticipo TFS prevede che il finanziamento sarà esente da imposta di bollo e dall’imposta di registro, inoltre, sarà esente da qualsiasi imposta diretta, diritto o tributo. Inoltre, è prevista una tassazione agevolata, l’elenco delle percentuali in quest’articolo: Quanto costerà l’anticipo TFS al lavoratore? Le novità

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”