Visite fiscali 2020: orari e reperibilità, cambiano le regole

I lavoratori del comparto pubblico o privato, per le assenze di malattia sono controllati dal medico del Polo Unico INPS, che accerta lo stato di malattia del lavoratore attraverso la visita fiscale. Il datore di lavoro collegandosi al sito dell’Istituto conosce l’esito della verifica.

Una delle novità introdotte in materia di visite fiscali nel 2020, consiste nella possibilità del datore di lavoro di controllare attraverso il portale dell’INPS, lo stato della verifica della visita fiscale. Infatti, il medico del Polo Unico INPS negli orari di reperibilità imposte dalla normativa, esegue la visita domiciliare presso la residenza del  lavoratore che ha richiesto lo stato di malattia, previo l’esibizione del certificato medico online.

Visita fiscale 2020: Verifica online

L’INPS, attraverso il messaggio n. 1270 del 29 marzo 2019, ha divulgato le novità in materia di visite fiscali. Partendo dall’inserimento nel sito web di una nuova funzione, attraverso la quale i datori di lavoro possono controllare la risposta formulata dal medico del Polo Unico nella verifica della visita fiscale eseguita nei confronti dei lavoratori (pubblici o privati). In sostanza, il datore di lavoro collegandoli online al sito dell’INPS, potrà non solo inoltrare la richiesta della visita fiscale per il dipendente assente per motivi di malattia. Ma, potrà visionare anche le conclusioni del medico che ha predisposto il controllo. Ossia, conoscere online se il lavoratore è risultato assente al controllo domiciliare.

Visita fiscale 2020: Polo Unico INPS

Il Polo Unico Inps, è stato costituito attraverso il Decreto Legge n. 75 del 2017. Nasce per coprire, coordinare e condurre le visite fiscali nei confronti dei dipendenti nel comparto pubblico (Regioni, Università, SSN) o privato, in presenza di assenza sul posto di lavoro per motivi di malattia.

Visita fiscale 2020: orari nel settore pubblico e privato

Il lavoratore assente per motivi di malattia deve rispettare specifici orari di reperibilità istituiti per legge, necessari affinché, il medico del Polo Unico INPS esegua gli opportuni controlli. Attraverso la nuova funzione creata dall’INPS, il datore di lavoro può conoscere in via telematica il risultato della visita fiscale eseguita dal medico. Sapere in tempo reale le eventuali valutazioni espresse dall’Istituto di previdenza sociale nel caso in cui il medico registri l’assenza del lavoratore negli orari di reperibilità.

Se il lavoratore (pubblico o privato) ha presentato un certificato di malattia, trasmesso online dal medico curante deve risultare reperibile nei seguenti orari, quali:

  • per i dipendenti del settore privato è prevista la reperibilità negli orari per le visite fiscali antimeridiane dalle ore 10:00 alle ore 12:00, mentre nelle ore pomeridiane dalle ore 17:00 alle ore 19:00;
  • per i dipendenti del settore pubblico è prevista la reperibilità negli orari per le visite fiscali antimeridiane dalle ore 9:00 alle ore 13:00, mentre nelle ore pomeridiane dalle ore 15:00 alle 18:00.

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein