Vittorio Sgarbi alla Camera: ‘Dittatura dei falsi scienziati, regime ridicolo’

Intervento di Vittorio Sgarbi alla camera che ha dato spettacolo prima della votazione.

Vittorio Sgarbi, nella seduta di giovedì alla Camera, prima della votazione di fiducia per il Decreto Cura Italia, ha dato, come è suo solito, spettacolo. Alla fine la fiducia con 298 voti a favore contro 142 e 2 astenuti.

Vittorio Sgarbi alla Camera dà spettacolo

Nel momento in cui si svolgevano le votazioni non sono mancate, come è di solito, le polemiche, manco a dirlo dell’opposizione. Ma quella più dura non poteva essere che quella di Vittorio Sgarbi.

Il decreto che si era fatto a marzo prevedeva lo stanziamento di 25 miliardi di euro destinati al sistema sanitario, in favore dei lavoratori, per sospendere al momento tutti gli obblighi fiscali e intervenire a favore del Coronavirus con altri tipi di aiuti.

Una buona parte degli italiani aveva manifestato tutto il proprio malcontento nei giorni passati per questo decreto, che aveva promesso, ma non ha dato i soldi né iprestiti promessi. Proprio nella seduta della Camera il commento più forte e che ha lasciato il segno è stato quello di Vittorio Sgarbi che, lapidario, ha dichiarato:

  • “C’è una bara davanti a noi qui nel vuoto dell’emiciclo, è la bara della democrazia. Un decreto ridicolo, un voto di fiducia imposto contro le opposizioni. I carabinieri che minacciano i preti in Chiesa, gli elicotteri che controllano chi corre sulla spiaggia vuota, proibiti i funerali. La dittatura dei falsi scienziati e del comitato tecnico scientifico pieno di contraddizioni. La confusione delle misure che solo oggi diventano obbligatorie anche qui, quando la Protezione Civile con Borrelli ha dichiarato ‘Io non uso le mascherine perchè rispetto le distanze. Il 25 aprile dovrà essere la festa della Liberazione dal ridicolo regime che ci governa”.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp