Volvo: il Lockdown ha cambiato per sempre le vendite di auto

Secondo il capo di Volvo in UK il lockdown dovuto al coronavirus cambierà per sempre il settore delle vendite di auto

La spinta ad espandere i servizi di vendita di auto online a causa del blocco Covid-19 cambierà il modo in cui i nuovi veicoli vengono venduti per sempre, secondo il capo di Volvo nel Regno Unito. Le immatricolazioni di nuove auto sono state praticamente interrotte dopo che le regole di blocco del governo britannico hanno costretto i concessionari a chiudere a metà marzo. Gli showroom sono stati finalmente autorizzati ad aprire in Inghilterra il 1 ° giugno e in Irlanda del Nord l’8 giugno. Non esiste ancora una data precisa per la data di apertura degli showroom in Galles e Scozia.

Secondo il capo di Volvo in UK il lockdown dovuto al coronavirus cambierà per sempre il settore delle vendite di auto

Con le concessionarie chiuse, le case automobilistiche e i rivenditori hanno tentato di mantenere un certo livello di servizio per i clienti espandendo gli attuali servizi online. Volvo UK, ad esempio, ha accelerato i miglioramenti del suo attuale servizio di vendita online, ha lanciato un servizio “clicca e raccogli” e ha portato avanti il ​​lancio completo di Volvo Valet, un’opzione di raccolta e consegna senza contatto per le auto che necessitano di manutenzione o riparazione.

“Quello che abbiamo fatto in termini di azioni per affrontare il coronavirus è stato essenzialmente uno sviluppo digitale di due anni in sole otto settimane”, ha dichiarato il capo di Volvo UK Kristian Elvefors. “Nonostante il blocco, abbiamo deciso di non far conoscere molti dei nostri collaboratori per assicurarci di poter mantenere molte persone che lavoravano su nuovi sviluppi che ci avrebbero aiutato a mantenere i clienti interessati e avrebbero davvero aiutato quando fosse il momento di riavviare.

Elvefors ha affermato che Volvo UK ora abbraccerà anche maggiori livelli di flessibilità e lavoro a distanza, in base a “quanto abbiamo imparato lavorando in digitale” durante il blocco. Ha aggiunto di essere rimasto colpito dall’innovazione mostrata dai rivenditori nella preparazione alla riapertura, che è iniziata con l’apertura di officine di assistenza. Elvefors ha dichiarato di essere d’accordo con le previsioni del settore secondo cui il mercato britannico non recupererà completamente le vendite perse dal periodo di blocco di quest’anno ed è incerto sulle vendite di giugno, data la probabile riluttanza dei clienti a visitare i concessionari quando aprono per la prima volta. Ma spera che la seconda metà dell’anno potrebbe essere più forte.

Ti potrebbe interessare: Volvo XC100: la nuova SUV Coupe elettrica sarà una versione più elegante della Xc90

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp