Waymo e Fiat Chrysler hanno siglato un accordo importante

Waymo e Fiat Chrysler Automobiles hanno siglato un accordo per sviluppare e testare furgoni autonomi e altri veicoli commerciali leggeri

Waymo e Fiat Chrysler Automobiles hanno siglato un accordo per sviluppare e testare furgoni autonomi e altri veicoli commerciali leggeri progettati per trasportare merci. L’accordo è l’espansione di una partnership che è iniziata quattro anni fa con un focus sui minivan ibridi Pacifica a guida autonoma destinati al trasporto di persone. L’accordo è l’ultimo esempio degli sforzi di Waymo per costruire il braccio di consegna della sua attività di tecnologia dei veicoli autonomi. Le due società hanno affermato che il piano iniziale è quello di integrare lo stack autonomo di Waymo – la suite di software e hardware che consente al veicolo di funzionare senza un umano al volante – nei furgoni Ram ProMaster di FCA.

Questi furgoni a guida autonoma saranno utilizzati da Waymo Via, il servizio di autotrasporto e consegna locale dell’azienda. Tuttavia, sembra che i termini dell’accordo potrebbero estendersi ben oltre Waymo Via. È possibile che FCA possa fornire ad altre compagnie di trasporto i furgoni a guida autonoma (dotati della tecnologia Waymo) attraverso un accordo di licenza.

Le società hanno affermato che la partnership copre in realtà l’intero portafoglio di veicoli della FCA. L’accordo tra FCA e Waymo si estende anche ai futuri affiliati, secondo quelli che hanno familiarità con la partnership. Questo punto è importante perché FCA e la casa automobilistica francese Groupe PSA sono in procinto di fondersi in una società di nuova costituzione chiamata Stellantis. Se la fusione 50-50 si chiudesse come previsto nel primo trimestre del prossimo anno, l’accordo includerebbe teoricamente tutti i marchi che rientrano in Stellantis.

Per quanto ampio possa essere l’accordo Waymo-FCA, la casa automobilistica ha cercato altri partner nel settore dei veicoli autonomi con capacità diverse. L’approccio di FCA al rapido avanzamento della tecnologia dei veicoli autonomi è quello di concentrarsi sulle esigenze lato veicolo, stabilendo collaborazioni intelligenti e strategiche che promuovono una cultura di innovazione, sicurezza e know-how, ha detto in precedenza la casa automobilistica a TechCrunch.

L’anno scorso, la FCA e la startup tecnologica autonoma Aurora hanno annunciato una partnership focalizzata anche sui veicoli commerciali leggeri. FCA ha dichiarato di aver firmato un protocollo d’intesa con Aurora, un accordo che da allora ha seguito il suo corso, ha detto un portavoce. Le due società stanno ancora lavorando su ibridi Pacifica su misura, che Aurora sta usando nei suoi test, ma non stanno co-sviluppando furgoni commerciali autonomi.

“Negli ultimi diciotto mesi, Aurora e FCA hanno collaborato strettamente alle specifiche, al design e allo sviluppo delle Pacifica su misura in cui abbiamo integrato Aurora Driver”, ha dichiarato Aurora in una dichiarazione via e-mail. “Aurora non vede l’ora di implementare la nostra soluzione a guida autonoma sui veicoli passeggeri e commerciali di FCA. ”

Ti potrebbe interessare: Le vendite di veicoli Fiat Chrysler calano del 39% nel secondo trimestre in USA


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp