Whatsapp: attenzione alla truffa per i clienti Wind, Tim, Vodafone e Tre sui rimborsi

Attenzione alla nuova truffa Whatsapp del 2018 che promettendo un rimborso attiva abbonamenti e servizi non richiesti.

Whatsapp per il 2018 ha annunciato  grandi novità per i propri utenti ma bisogna fare attenzione anche ad una truffa che sta girando proprio in questi giorni ai danni dei clienti Tim, Vodafone, Wind e Tre.

La truffa Whatsapp del rimborso

Si tratta di una sorta di catena di Sant’Antonio di un messaggio nel quale verrebbe promesso un rimborso in merito alla fatturazione ogni 28 giorni abolita per legge. Per ottenere il rimborso, ovviamente, bisogna cliccare un link presente nel messaggio. Secondo il testo i clienti, con l’imminente ritorno alla fatturazione a 30 giorni, potrebbero chiedere il recupero dei soldi spesi con la fatturazione a 28 giorni in questi anni, richiedendoli ai rispettivi gestori.

Lo scopo dei malfattori, però, è quello di impadronirsi dei dati personali dell’ignaro utente che immettendo i propri dati mette a disposizione il proprio numero di telefono per l’attivazione di abbonamenti e servizi non autorizzati, così come hanno segnalato alcuni di coloro che sono caduti nella trappola.

Il consiglio è sempre lo stesso, non fidarvi di questi messaggi recapitati via Whatsapp, se c’è la possibilità di ottenere un rimborso la notizia non arriva tramite catena di Sant’Antonio ma tramite i canali ufficiali.

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.