Whatsapp dal 2018 smetterà di funzionare su questi cellulari

A partire dal 1 gennaio 2018 Whatsapp smetterà di funzionare sugli smartphone più vecchi, vediamo quali.

Non tutti gli smartphone potranno continuare ad usare a regime l’app Whatsapp dopo il 31 dicembre 2017 poichè l’applicazione smetterà di funzionare su alcuni sistemi operativi dopo il nuovo switch-off.

Lko stop era stato già previsto ma rimandato di 12 mesi per accontentare gli amanti del vintage e i sistemi operativi su cui smetterà di funzioanre Whatsapp sono: BlackBerry OS e 10 e Windows Phone 8.0.

Nella nota pubblicata sul blog ufficiale di Whatsapp si legge “Una decisione difficile da prendere, ma quella giusta per fornire alle persone modi migliori per tenersi in contatto con amici, familiari e persone care attraverso WhatsApp. Se utilizzate uno dei dispositivi mobili interessati, consigliamo di aggiornare a un nuovo Android, iPhone, o Windows Phone”.

Già dalla fine del 2016 l’app non era più supportata da BlackBerry OS e BlackBerry 10, Nokia S40, Nokia Symbian S60, Android 2.1 e Android 2.2, Windows Phone 7, iPhone 3GS/iOS 6.

Dopo il 2018 lo spegnimento è previsto per i prossimi modelli: Nokia S40 (utilizzabile fino al 31 dicembre 2018) e Android versioni 2.3.7 e precedenti (utilizzabile fino al 1 febbraio 2020). “Dal momento che non svilupperemo più attivamente per queste piattaforme, – avvisa però il post – alcune funzionalità potrebbero smettere di funzionare in qualsiasi momento”. La spiegazione, nel dettaglio, è che “queste piattaforme non offrono il tipo di performance necessario ad espandere le funzionalità della nostra applicazione in futuro”


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.