Whatsapp: il virus che sta infettando l’app, scopriamo di più

L’ultimo virus su WhatsApp si è verificato durante la notte di Capodanno. Se siete vittima di questo ultimo malware ecco di seguito come poter salvare il vostro cellulare.

E’ vero, le feste natalizie sono finite definitivamente e per poterle incontrare di nuovo bisognerà aspettare il Natale 2020, ma c’è invece una cosa che hanno lasciato: un virus su WhasApp. In particolare, stiamo parlando di un virus che ha devastato i cellulari delle persone nella notte di Capodanno. Infatti, a mezzanotte precisa alcuni cellulari hanno fatto apparire sul loro display un messaggio privato inviato da una persona. Il messaggio al suo interno nascondeva un link da cliccare per vedere chissà che animazione simpatica poteva essere. E invece si è trasformato in un incubo. Ora, non sappiamo quante persone abbiano ricevuto il messaggio, ma chiunque ne sia stato vittima non deve nel modo più assoluto inoltrarlo ad altri.

L’ultimo virus di WhatsApp è un messaggio per gli auguri di Capodanno

Anche in questo caso non possono non parlare di un malware che è stato capace di infettare i cellulari che hanno ricevuto il messaggio.

Il link che è nascosto all’interno del messaggio e che potrebbe sembrare banale ed innocuo in realtà rovina il nostro cellulare usando tantissimi banner di pubblicità.

Ci ritroviamo a navifare in pagine, anzi in tantissime pagine che in un nano secondo ci appaiono e che ci fanno installare un altro malware senza accorgecene.

Lo scopo del virus di Capodanno è quello di rubare i nostri dati attraverso l’accesso di WhatsApp.

Tenete a mente che link aventi presenti questi nomi Touch-here.site e My-love.co non bisogna mai e poi mai cliccarci sopra.

Questi due termini apparentemente innocui sono in realtà dei  malware.

Se siete poi stati vittime del virsu bisogna fare un backup al elefono ed arrivare alle impostazioni di fabbrica con il processo di resettazione.

Per stare ancora più sicuri, cambiate tutte le password che usate per le diverse app che avete, soprattutto le app della vostra banca.

 

Leggi anche:

Whatsapp: si può essere invisibili ai contatti con 3 semplici mosse


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.