WhatsApp: una nuova truffa dell’assegno, ecco di cosa si tratta

Una nuova truffa molto pericolosa per gli utenti sta girando su WhatsApp: ecco come funziona

Si ritorna a parlare di truffe online e Whatsapp, la piattaforma di messaggistica più grande al mondo, ancora una volta è nel mirino dei malintenzionati. Questa volta si tratta di una truffa che ha colpito centinaia di utenti.

WhatsApp: piattaforma colpita ancora dai truffatori

Nei giorni scorsi, tantissimi utenti si sono praticamente ritrovati nella trappola dei malintenzionati, vittime di una nuova truffa sulla piattaforma verde.

Scatta subito l’allarme dal Movimento Difesa del Cittadino  che spiega in pratica come funziona questa nuova truffa online.

Come funziona la nuova truffa online?

Whatsapp ha subito ancora una volta un forte attacco dai truffatori che si articola su cinque step. Praticamente il truffatore, inizialmente pubblica un annuncio per la vendita di un oggetto, dopodiché le trattative vengono fatte sulla piattaforma WhatsApp. Attenzione, perché da qui parte il vero pericolo!

Il falso venditore fa sapere all’eventuale futuro cliente che l’oggetto messo in vendita deve essere pagato solo ed esclusivamente con un assegno e che non si possono accettare altri tipi di pagamento.

Proprio in quel momento, il compratore corre seri pericoli, perché è molto tentato a mandare una foto dell’assegno fatto tramite WhatsApp, convinto che non c’è nessuno tipo di rischio per lui.

Ma bisogna fare massima attenzione perché c’è il grosso rischio di ritrovarvi con spiacevoli sorprese e una volta cascati in questa mega truffa è previsto solo un risarcimento massimo del 50%. Quindi di qualsiasi somma si tratti, verrete rimborsate solo la metà.

L’’Abi e la Corte di Cassazione avvisano che hanno diviso la responsabilità, cioè metà della somma verrà pagata dall’Istituto di credito e l’alta metà della somma dovrà essere pagata proprio dalla vittima cascata nella trappola dei malintenzionati.

Il nostro consiglio è quello di fare massima attenzione e non mandare assolutamente foto di assegni, o coordinate bancarie a nessuno. Potete ritrovarvi con grosse spiacevoli sorprese.

Leggi anche: WhatsApp: dopo l’incubo Momo, arriva Olivia, il personaggio che spaventa gli utenti

Leggi anche: IPTV: adesso anche su WhatsApp, ci sono rischi per gli utenti?

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.